Immagine articolo: Il Golfo di Menfi Tramonto a Porto Palo di Menfi Immagine articolo:
Ambiente

Menfi chiede al Ministero dell'Ambiente di dichiarare l'incompatibilità ambientale dell'attività di ricerca di idrocarburi nel Canale di Sicilia!

Servizi

Immagine: Menfi chiede al Ministero dell'Ambiente di dichiarare l'incompatibilità ambientale dell'attività di ricerca di idrocarburi nel Canale di Sicilia!

06 Ottobre, 2014

Il Comune di Menfi si oppone fermamente all'istanza di Prospezione in mare denominata "d 1 G.P- SC" finalizzata alla ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi nel Canale di Sicilia presentata dalla Schlumberger italiana S.p.A. al Ministero dello Sviluppo Economico in data 30 Aprile 2014 e per la quale la stessa Società, nel mese di agosto 2014, ha comunicato ai Comuni costieri delle Province di Trapani, Agrigento e Caltanissetta di aver trasmesso al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare l'istanza per l'avvio della procedura di Valutazione di Impatto Ambientale. 
L'attività soggetta alla Valutazione di impatto Ambientale riguarda l'acquisizione di dati geofisici, in particolare è prevista un'indagine geosismica  su un'area di 4.209 kmq utilizzando la tecnica dell'air gun. L'area di detto permesso di ricerca, nel suo punto più prossimo, dista dalla costa circa 28 miglia nautiche (51 km) da Licata nel vertice dell'area a nord-est, circa 14 miglia nautiche da Pantelleria a ovest e 24 miglia nautiche da Linosa a sud dell'area. 
Di intesa con gli altri Comuni interessati e nella fattispecie con Castelvetrano, Campobello di Mazara, Licata e Palma di Montechiaro, L'Ufficio tecnico comunale ha predisposto una dettagliata Relazione, argomentando le osservazioni ed opposizioni che sono state sottoscritte dall'Assessore all'Ambiente Ing. Rosa Letizia Maria Sanzone  e trasmesse ai Ministeri di competenza, alla Regione Sicilia, all'Ente proponente e per conoscenza agli altri Comuni.
Venerdì 10 ottobre rappresentanti dell'Amministrazione Comunale parteciperanno all'incontro di coordinamento tra amministrazioni locali e associazioni per fermare le trivellazioni nel Canale di Sicilia. Tale incontro si terrà al porto di Licata sulla Rainbow Warrior, la nave simbolo di Greenpeace.